Lorem ipsum dolor sit amet gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci. Proin gravida nibh vel veliau ctor aliquenean.

Follow me on instagram

+01145928421
mymail@gmail.com
Image thumbnail

L’olio HIRPINUS

HomeL’olio HIRPINUS

“Ho cominciato ad avvicinarmi all’universo dell’olio nel 2001 quando mio padre, tornato dalla Svizzera dopo 40 anni, decise di piantare 120 olivi per uso famigliare. Con il passare degli anni ho sentito il desiderio di comprendere la grande Cultura dell’olio ed ho iniziato a frequentare corsi di formazione che hanno trasformato la mia curiosità in una vera e propria Passione.”

In Italia vengono prodotti innumerevoli oli extravergini di qualità, ma purtroppo senza un’adeguata istruzione al riguardo, i consumatori sono molto disorientati e spesso si lasciano tentare e persuadere da etichette particolarmente accattivanti o da bottiglie con particolari formati. Quello che purtroppo manca è la distinzione tra il comune olio extravergine di oliva e l’olio extravergine di oliva di autentica qualità. In termini enologici, sarebbe come pensare che il vino in cartone non sia molto diverso da un Barolo pertanto l’azienda si pone come obiettivo di diffondere ed istruire i consumatori su quello che deve essere il consumo responsabile dell’olio extravergine di oliva.

Il nome dell'olio

HiRPiNUS. Volendo proporre un brand nuovo e al contempo radicato al contesto storico e geografico dell’Irpinia, non si poteva che riallacciarsi al termine latino “Hirpus” “lupo”, animale sacro a Marte sotto la guida del quale gli Irpini sarebbero immigrati nelle proprie sedi attuali, cioè in quelle regioni montuose in cui ha inizio il corso del Calore e si sviluppa quello dell’Ofanto superiore.

HiRPiNUS è un nome che ha un significato preciso, un nome che dà l’idea della cura certosina e familiare del processo produttivo e della proposizione commerciale.

Anche il logo, composto da lettere appositamente ricostruite sulla base dei caratteri romani, evidenzia il forte legame con il territorio.

Il territorio e gli olivi

I frutti dell’Irpinia sono come il popolo che se ne prende cura: resistono ad ogni avversità.

L’orgoglio, l’amore e la dedizione del popolo Irpino verso la propria terra sono ripagati dal valore dei prodotti che essa offre.

Gli oltre 400 olivi, posizionati su dolci colline ad un’altitudine di circa 650 metri s.l.m., presentano un’esposizione ottimale verso sud-ovest e sono disposti ad una distanza minima di 5 mt gli uni dagli altri. Questa disposizione risulta ideale per permettere l’areazione delle fronde e far penetrare completamente della luce del sole. La piantagione è suddivisa in settori in base alle cultivar (varietà della pianta di olivo) e consente una raccolta dei frutti selezionata, utile a trovare un perfetto equilibrio per la produzione dei nostri Extravergine. I frutti degli Olivi Ravece, Ortolana, Ogliarola e Marinese, le varietà più diffuse nel comprensorio dell’Ufita, danno infatti vita ad un Olio Extravergine di Oliva dal gusto ricco e unico.

Piante, terreno, raccolta e produzione

Nei mesi di riposo degli ulivi, il terreno è lasciato ad un inerbimento spontaneo. Alla ripresa della fase vegetativa si procede alla trinciatura per impedire alle piante infestanti di sottrarre agli ulivi le risorse idriche e nutrizionali. La concimazione avviene esclusivamente con prodotti rigorosamente organici. La potatura è affidata a mani esperte che rimuovono i rami in eccesso e modellano la pianta lasciando aria e luce abbondante alle fronde, così da creare nell’ulivo le condizioni ideali per produrre olive belle e sane. La raccolta avviene durante lo stadio fenologico di invaiatura superficiale dell’epicarpo, cioè quando il colore della superficie delle olive inizia a passare dal verde al violaceo, per garantire il punto giusto di inolizione, un elevato contenuto di polifenoli e spiccate proprietà organolettiche. Essa si svolge per “brucatura a mano”, per preservare l’integrità della drupe e dei rami, con l’ausilio di pettini meccanici, che agevolano la caduta del frutto sulle reti adagiate sul terreno. Le olive vengono raccolte e poste in cassette arieggiate, portate immediatamente al frantoio per essere molite entro le 24 ore. Al frantoio vengono defogliate, lavate e spremute a freddo, a ciclo continuo, secondo la più moderna procedura estrattiva a due fasi, ottimizzando tempi e temperatura di gramolazione al fine di garantire un maggior carico di polifenoli, la parte più nobile dell’olio.

Savignano Irpino è un comune italiano di 1 111 abitanti della provincia di Avellino in Campania.

Media collina a circa 600 s.l.m. Periodo di raccolta da fine ottobre a fine novembre.

Multicultivar

Prodotto con varietà di olive del territorio Irpino, ravece – ogliarola – leccino – frantoio – maurino e grappolino, coltivate e trasformate direttamente nelle zone di origine.

Ravece 0
Ogliarola 0
Leccino 0

Zona di raccolta

Savignano Irpino è un comune italiano di 1.111 abitanti della provincia di Avellino in Campania. Il centro abitato è arroccato su di un rilievo a forma di sella in posizione dominante la valle del Cervaro; dal 2016 è parte del club I borghi più belli d’Italia.

Altitudine

Media collina a circa 600 s.l.m. Periodo di raccolta da fine ottobre a fine novembre, a inizio invaiatura (inizio della maturazione del frutto)

Tecnica di raccolta

Mista (brucatura – bacchiatura)

Tempo di estrazione

Entro le 12 ore dalla raccolta.

Conservazione

Conservare ad una temperatura compresa tra 12 e 18°C, in luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Bruschi e prolungati abbassamenti di temperatura possono determinare la cristalizzazione delle cere naturalmente presenti nell’olio extravergine di oliva e portare al congelamento del prodotto, con la formazione di piccole sfere bianche in sospensione. Tale fenomeno non pregiudica la qualità dell’olio.

Durabilità

18 mesi dalla data di confezionamento

Gusto

Dall’Olio EVO HiRPiNUS si ricava un olio verde dai riflessi gialli dotato di un fruttato intenso che entusiasma il palato grazie alla sua carica leggermente piccante e amara.

A colpire l’olfatto è un aroma fruttato dalle note di pomodoro, carciofo e verdure.

Abbinamenti

Il nostro extravergine è perfetto per esaltare i piatti della tradizione IRPINA, rivela una scelta ottimale in presenza di piatti consistenti quali zuppe di legumi, marinate di pizze, grigliate di carne e pesci arrosto con contorno di patate al forno.

Valori Salutistici

Analisi olio 2022: Acidità 0,25% - Perossidi 4.2 meq O2/Kg